Dieci (buoni) motivi per rivolgervi direttamente a un traduttore … e dire addio alle agenzie di traduzione

[Read it in English: “Ten (Good) Reasons To Hire a Translator Directly … and Say Goodbye to Translation Agencies“]

1. Non lasciatevi trarre in inganno da chi vi presenta le agenzie come un mezzo sicuro per trovare traduttori qualificati. Di solito le agenzie non hanno un contatto con i traduttori più diretto o personale di quello che potreste instaurare voi stessi per telefono o via e-mail. Le agenzie spesso reperiscono i collaboratori a via di mail inviate a pioggia e/o questionari impersonali. In altre parole, se è vero che alcune agenzie selezionano e svolgono colloqui de visu, si tratta di una sparuta minoranza. E a peggiorare le cose, le agenzie in genere accettano il lavoro prima ancora di sapere se c’è effettivamente un traduttore disponibile, il che significa che se non riescono a trovare tempestivamente qualcuno capace di portare rapidamente a termine il vostro progetto finiranno per arrangiare soluzioni improvvisate.

2. Non è detto che le agenzie facciano ricorso a professionisti madrelingua della lingua di arrivo. Le agenzie di traduzione italiane affermano che i loro traduttori sono rigorosamente “native English”… ma chi può darvi questa certezza? Il mercato della traduzione Italiano=>Inglese oggi è saturo di italiani che traducono “in passivo” verso l’inglese, e che in genere lavorano a tariffe inferiori, dovute, da un lato, alla competizione selvaggia fra questi sempre più numerosi traduttori italiani che lavorano verso la seconda lingua e, dall’altro, a un’ammissione implicita d’incompetenza e inadeguatezza. Affidandosi a traduttori non madrelingua, le agenzie risparmiano denaro. Questo risparmio potrebbe anche non riflettersi sulle tariffe che vi verranno praticate, ma di certo si manifesterà nella scarsa qualità della vostra traduzione.

3. Siete certi di potervi fidare di chi curerà l’editing del vostro progetto? Spesso le agenzie promettono che le bozze del progetto saranno editate e corrette prima della consegna, ma chi vi dice che il revisore sarà un madrelingua inglese? Nelle agenzie italiane i revisori e i correttori di bozze spesso non sono dei madrelingua inglesi, ma degli italiani poco avvezzi a comprendere le frasi idiomatiche inglesi o le sfumature di significato, e che finiscono per introdurre errori grammaticali, sintattici, e nella scelta dei termini… persino su un testo che era stato tradotto correttamente!

4. Perché pagare caro un lavoro scadente? Per la combinazione italiano=>inglese, le agenzie corrispondono al traduttore una cifra pari alla metà o addirittura un terzo di quel che viene fatturato a voi. In parole povere, se la vostra agenzia vi ha promesso “tariffe davvero convenienti,” con ogni probabilità vuol dire che il traduttore è sottopagato. E si può mai pensare che pagando tariffe da fame un’agenzia possa attrarre professionisti madrelingua di grande esperienza? O aspettarsi una qualità eccelsa, da madrelingua, da traduttori che a malapena sbarcano il lunario? Ingaggiando un traduttore direttamente, pagherete sicuramente meno di quanto paghereste un’agenzia, con la gradevole consapevolezza di aver speso bene i vostri soldi.

5. Siete davvero disposti ad accontentarvi di un traduttore “usa e getta”? Di solito le agenzie italiane offrono ai propri traduttori tariffe basse e si fanno attendere dai 90 ai 120 giorni per il pagamento, con l’ovvio risultato di veder sparire spesso, e dover quindi rimpiazzare in continuazione, i propri collaboratori. Le agenzie, inoltre, sono spesso un primo approdo di fortuna per traduttori alle prime armi in cerca di un’occasione. Tutto ciò si riflette sul vostro lavoro in due modi: in primo luogo, l’agenzia potrebbe non sapere praticamente nulla della persona che gestisce il vostro progetto, e in secondo luogo il vostro traduttore potrebbe non sapere praticamente nulla di traduzione. Un rapporto diretto, invece, siete solo voi a gestirlo. E solo voi decidete se il vostro traduttore è all’altezza.

6. Avete la possibilità di contattare direttamente il vostro traduttore, se occorre? (Parte 1) Per paura della concorrenza e di vedersi “rubare” i clienti, le agenzie s’inventano di tutto pur di evitare contatti fra il committente e il traduttore. Ma se il vostro traduttore avesse una domanda da porvi sul progetto? E se le informazioni aggiuntive o un chiarimento potessero migliorare in maniera significativa la traduzione? Nella maggior parte dei casi, si guarderanno bene dal girarvi un quesito posto dal traduttore; sarà semmai il personale stesso dell’agenzia a inventarsi una risposta da dargli. Può anche darsi che conoscano tanto bene la vostra attività, l’argomento del testo e il vostro stile di scrittura da rispondere correttamente alle domande del traduttore. Ma non sarebbe meglio poterne avere la certezza?

7. Avete la possibilità di contattare direttamente il vostro traduttore, se occorre? (Parte 2) Se chiedete all’agenzia di consultare le credenziali del vostro traduttore, il suo curriculum vitae o la lista delle sue pubblicazioni, ve li fornirà? È probabile di no, per tenersi stretto il suo portafoglio clienti. Un rapporto diretto significa invece poter chiedere al vostro traduttore qualsiasi informazione vi occorra per mettervi il cuore in pace. Per dirla con estrema franchezza, se ricorrete a un’agenzia non saprete mai chi si occupa della vostra traduzione.

8. “Di tutto un po’” significa un’agenzia priva di una vera specializzazione. Diffidate delle agenzie che propongono troppi servizi. Se un’agenzia offre traduzioni più interpretariato più servizi di consulenza più corsi di lingue, andate con i piedi di piombo. Sono rarissime le aziende davvero in grado di trattare in maniera adeguata, attraverso una gestione attentissima, tutti questi servizi. Occhio poi a chi promette traduzioni “da e verso ogni lingua”: è semplicemente impossibile. Se il vostro lavoro presenta una combinazione linguistica insolita, l’agenzia intanto lo accetterà, poi andrà a cercarsi un traduttore rivolgendosi a servizi online come Proz, Translators’ Café o altri. E allora tanto vale farlo voi stessi, risparmiando denaro e con la sicurezza di un contatto personale con un traduttore che svolge un solo tipo di lavoro, quello che serve a voi.

9. Certo, anche la pizza si può avere “al volo”. Le agenzie che promettono “traduzioni urgenti” o “servizio istantaneo” si prendono gioco della vostra buona fede. Quando non è materialmente possibile che un singolo traduttore porti a termine il vostro progetto, lo suddividono fra più persone. Ricorrono a personale non madrelingua o “subappaltano” ad agenzie più economiche all’estero (facendovi pagare comunque la tariffa intera). Ciò che otterrete sarà un guazzabuglio di stili e di competenze, in aggiunta ai classici problemi che derivano dalla fretta. Contattare direttamente un traduttore significa poter dialogare con franchezza su cosa è davvero possibile fare e cosa no, e poter pianificare il flusso di lavoro direttamente, senza intermediari. Inoltre, tutti i professionisti affermati e di esperienza hanno una loro rete di colleghi fidati da mettere a vostra disposizione quando il loro carico di lavoro è troppo pesante. Referenze dirette di questo genere, per voi, valgono tanto oro quanto pesano.

10. La maggior parte di quel che vi viene raccontato sui vantaggi delle agenzie di traduzione è falso, punto e basta. Diciamolo con estrema franchezza: nella stragrande maggioranza dei casi, i lavori di traduzione non traggono alcun beneficio dalla presenza di un intermediario. A dispetto degli slogan altisonanti, le agenzie di traduzione non sono in grado di garantire maggiore professionalità, né accuratezza, né qualità. Mentre oggi trovare un traduttore è più facile che mai: associazioni serie e rispettabili come la American Translators Association e la Northern California Translators’ Association offrono elenchi consultabili online. In alternativa, basta una semplice ricerca su Google per trovare dozzine di nomi per qualsiasi combinazione di lingue vi venga in mente. Ben poche agenzie sono in grado di vagliare i traduttori con più attenzione di voi stessi. In poche parole, un traduttore contattato direttamente spesso vi costa meno di un’agenzia, e vi garantisce più sicurezza e una gestione più diretta sul lavoro che viene svolto.

———
Traduzione di Giuseppe Iacobaci [yakobatchee at yahoo.it].

About these ads
This entry was posted in Articles & Interviews. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s